sabato 6 agosto 2011

Proesia

Vuorrebbe ella, magnificente Diva,
di beltà primate, accordarmi solo
l'attenzione d'un lampo, ch'io
umile satiro, vi possa cantare
l'amor tutto che ispiraste al cor
mio che ormai batte sol per voi?

No?
Come sarebbe a dire: No?
Lo sapevo io ch'era meglio andare da
ErmYone la Pizzettara
invece che ascoltar te
pezzo d'un cretino di Pindaro...
La prossima volta vedi di vola',
ma giù dal dirupo


Nessun commento: