martedì 16 agosto 2011

Mostri con quattro occhi

 Due bocche, otto arti e così via... Altro poi non si scoprono
essere che coppie di fidanzati o presunti tali. Così vengono presentate in "Four Eyed Monster" film del 2005. Commedia? Può essere. Storia d'amore? Anche. Molto meta film su come viene vissuta l'arte dal punto di vista di chi la vorrebbe fare, meta film sull'amore stesso, ma anche film sulle relazioni interpersonale. A tratti un po' impegnativo, al limite delle menate mentali, ma con sprazzi di tenerezza infinita. Due persone molto isolate che si conoscono tramite internet. Due persone disabituate al contatto con gli altri e sperimentano su se stessi maniere diverse di comunicare, come tentano di fare con il video o l'arte in generale. Si conoscono, s'innamorano, si scazzano, vanno in crisi e recuperano evolvendo il proprio rapporto. Potrebbe sembrare la solita trama. Forse lo sarebbe, se non venisse utilizzata una fotografia molto bella in quanto non prettamente "classica". Potrebbe se non fosse molto originale la comunicazione tra i protagonisti. Potrebbe se non ci fossero intermezzi animati molto semplici ed efficaci. Potrebbe se non fossero divertenti ed autoironiche le rappresentazioni dei viaggi mentali di lui. Potrebbe se i litigi tra loro non fossero alquanto surreali. Potrebbe se non facessero vedere che in qualsiasi luogo, anche uno considerato mediocre, può nascere la storia della tua vita. Potrebbe se non ci fosse una colonna sonora accompagnante e non didascalica. Potrebbe se non ci fossero molti altri particolari surreali (le icone che parlano per esempio), immagini silenziosissime che sembrano parlare e riescono nel descrivere ciò che la voce non riuscirebbe (anche piccioni brutti riescono a farlo). Potrebbe... se non ci fosse anche un piccolo colpo di scena (a tal proposito prima di vedere il film sarebbe meglio sapere solo il titolo dello stesso e non altri dati più precisi). Beh, potrebbe ma forse non lo è.
Oltretutto è rilasciato sotto licenza Common Creative e liberamente scaricabile o guardabile in streaming. Un sito dove rintracciarlo per scaricarlo tramite bittorrent è Vodo, sito che meriterà descrizione apposita per il fatto che vi si possono trovare e scaricare diversi film sotto licenza common creative. Altrimenti in streaming su Videozer (subita gialli) o su Videobb (subita bianchi).


Nessun commento: